Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
HOME

BOVILLE ERNICA (FR)



Come arrivare
- Treno: fermata Frosinone, Autobus per Sora fermata Boville Ernica.
- Auto A1 uscita Frosinone, SS Monti Lepini direzione Sora, uscita Boville Ernica.

info
- Comune


E' questa una delle zone più caratteristiche della Ciociaria: non a caso le "ciocie", le tradizionali calzature rustiche che danno il nome alla provincia, sono protagoniste, ai piedi dei paesani, del divertentissimo Palio di Arpino che si tiene in Agosto.

Ma in questa zona i mesi estivi sono tutto un fiorire di manifestazioni e iniziative culturali, secondo l'intreccio di antico e moderno che segna tutti gli aspetti della vita locale. Si può partire dall'ampia valle del Liri e in particolare da Sora, città storica e importante centro commerciale. Lasciando il fiume, una panoramica strada sale verso Arpino, patria di celebri personaggi dell'antica Roma come Caio Mario, Cicerone e Marco Agrippa.

Boville Ernica, città dalle origini antichissime, a 487m. d'altitudine, è un'ottima stazione di villeggiatura. Dell'antica Boville degli Ernici rimangono le mura ciclopiche mentre torri tonde e quadrate e mura medioevali circondano il centro storico.

Numerosi sono stati i ritrovamenti archeologici, soprattutto statuette, monete e manufatti etruschi. Nella chiesa di S. Pietro Ispano, costruita nel XII sec. è custodito il frammento di un mosaico attribuito a Giotto, nonchè un sarcofago paleocristiano del III-IV sec. raffigurante due episodi tratti dalla Sacra Bibbia: nella parte destra la Natività e in quella sinistra tre fanciulli e le fornaci ardenti con Nabucodonosor.

L'ottimo stato di conservazione in cui ci è pervenuto lo rendono un reperto di inestimabile valore. Nei sotterranei della Chiesa si trova la cripta, ricavata dalla grotta nella quale S. Pietro Ispano, patrono di Boville trascorse gli anni del suo eremitaggio. Per le vie del paese è possibile poi ammirare il castello Filonardi, il portale del Vignola e i palazzi Vizzardelli e De Angelis.

DA VEDERE

Chiesa di S. Pietro Ispano con mosaico di Giotto e sarcofago paleocristiano
Chiesa di S. Michele Arcangelo con tela del "Cavalier D'Arpino"
Chiesa di S. Stefano
Santuario di S. Liberata
Cinta muraria con torri
Portale del Vignola
Palazzo Filonardi
Palazzo Vizzardelli con torre Cometti
Palazzo de Angelis


Contatore sito