Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
HOME

COLLE S. MAGNO (FR)


COME ARRIVARE
- In Treno:
  Treno via Cassino - fermata Roccasecca. Autobus CO.TRA.L. per Colle San Magno.
- In Auto:
  A1 uscita Pontecorvo; S.S. 6 Casilina direzione Frosinone, dopo 5 km. bivio per Roccasecca centro. A Roccasecca bivio per Colle San Magno.

info
- Comune


Immersa nel verde dell'Appennino sorge il Colle San Magno, ottima base per escursioni al Monte Cairo e nei boschi ricchi di tartufi. Non può mancare la visita alla Chiesa di San Magno.
La cittadina di Colle S. Magno deve le sue origini agli abitanti di Aquino che, in seguito alla distruzione della citta' ad opera dei Longobardi, fuggirono sulle cime del monte Asprano, dando vita al primo nucleo abitato. In realta' le sue origini sono da ricercare in eta' ancora piu' antica. E' all'eta' della pietra che risalgono i resti di un sepolcro e di rudimentali strumenti di guerra. Resti di mura poligonali dell'epoca pre-romana sono quanto rimane dell'Aquinum Volsca (IV sec a.C.).

Al 1300 risale la chiesa di S. Maria Assunta in Cielo, che costitui a lungo l'unico luogo di culto di Colle S. Magno e del vicino Palazzolo. In ricordo di cio', nel giorno di Pasquetta di ogni anno si svolge una singolare cerimonia liturgica che vede radunarsi le genti dei paesi circostanti.

Due cortei provenienti distintamente da Colle S. Magno e da Castrocielo, recanti in processione la statua della Madonna, si dirigono verso la chiesa per poi ritrovarsi al suo ingresso. Qui le due Madonne si inchinano quasi a salutarsi.

Durante la seconda guerra mondiale Colle S. Magno divenne presidio dei Tedeschi, che si servirono della mulattiera che collega il paese a Terelle, per portare le proviggioni al fronte.

Prodotti tipici:
tartufi, formaggi


Contatore sito