Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
HOME

ROVIANO (RM)


COME ARRIVARE
- A24 uscita Vicovaro Mandela, poi seguire le indicazioni per Anticoli Corrado-Roviano

info
- Comune


E' posto a sentinella dell'Alta Valle dell'Aniene, sopra un piccolo colle calcareo.

Sull'origine del nome del paese ci sono due teorie: alcuni sostengono la tesi secondo cui Roviano deriverebbe dagli altri rovi che vi crescevano; lo storico Nibby lo fa invece risalire alla famiglia romana dei Rubrii, insediatisi nella zona dopo la sottomissione degli Equi avvenuta nel 304 a.C.. A questo popolo italico sembrerebbero risalire le bellissime mura poligonali da qualche anno messe in luce, insieme ad altre strutture e numerosissimi resti fittili d'epoca romana, in località Levata.

Il caratteristico centro storico, il cui primitivo impianto risale a circa mille anni fa, si sviluppa lungo il colle per linee concentriche spezzate da un dedalo di viuzze ed è chiuso, a nord-ovest, dalla gotica Porta Scaramuccia, abbattuta dal Comune nel 1878 e ricostruita da Camillo Massimo nel 1880 (il nome risale ad un conflitto armato del 1570 tra i Colonna e i signori di Arsoli per il possesso dell'Acqua Meliga).

Inizialmente possedimento dell'Abbazia di Subiaco poi dal '200 feudo dei vari rami della famiglia Colonna, è appartenuto per brevi periodi anche agli Orsini, come affittuari (1458) ed ai Barberini (1625). Il castello ed i numerosi possedimenti baronali vennero acquistati dai Massimo (1872), poi dai Brancaccio (1902) ed infine dal Comune (1979)


Contatore sito