Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
HOME

VENTOTENE (LT)


COME ARRIVARE
- Da Formia e da Anzio con il traghetto (Alcuni sono solo estivi)

info
- Comune


Ventotene, a metà della rotta che unisce Ponza ad Ischia è la più piccola isola abitata delle Pontine. Tranquilla, avvolta da un mare cristallino offre al visitatore una vacanza a stretto contatto con la natura, lontana dal caos e dai rumori cittadini. Le sue staordinarie morfologie, profumi della macchia mediterranea, gli intensi colori uniti alla calorosa ospitalità dei suoi abitanti regalano un soggiorno irripetibile a chi cerca un'isola lontana dagli stereotipi delle vacanze di mare.

Il porto romano scavato nel tufo, la peschiera, gli imponenti resti archeologici di villa Giulia, e le cisterne di villa Stefania testimoniano l'importanza che già dai tempi antichi aveva l'isola di Ventotene. L'antico borgo marino, la chiesa di S. Candida, il Forte Torre ed il maestoso carcere sull'isolotto do S. Stefano sono i più importanti monumenti borbonici di Ventotene.

PRODOTTI TIPICI
Dalle varietà più pregiate di pesce fresco (saraghi, cernie, scorfani, triglie e merluzzi) a quelle meno rinomate, ma dal gusto inconfondibile (come le ricciole e le occhiate). La terra ventotenese produce fave, asparagi, carciofi, capperi, fichi, fichi d'india e le famose lenticchie coltivate biologicamente in terreno vulcanico, più piccole e che resistono meglio di altre alla cottura.


Contatore sito