Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri e non utilizza cookie di profilazione di terze parti. Abbiamo anonimizzato Google Analytics, il che ci permette di raccogliere statistiche senza farvi profilare. Da ogni pagina del sito potete accedere alla politica della privacy estesa.
Privacy Policy
HOME

VIGNANELLO (VT)


COME ARRIVARE
- A1 uscita Orte direzione Vasanello - Vignanello

info
- Comune


Come testimoniano i numerosi reperti archeologici custoditi nel Museo di Villa Giulia a Roma, Vignanello fu abitato a partire dal IX secolo a.C., ma solamente nel VII secolo gli abitanti decisero di trasferirsi in altura, là dove è situato ora Vignanello.
Durante il medioevo, dopo un periodo turbolento in cui fu conquistato da Federico Barbarossa prima, e da Viterbo poi, il paese venne affidato da papa Nicolò III agli Orsini. Alla morte del pontefice subentrarono, probabilmente con la forza, i Di Vico che restarono al potere fino al 1383 La Chiesa riconquistò il controllo della cittadina fino al 1504 e, di volta in volta, affidò il feudo a varie famiglie importanti: i Nardini, i Doria, gli Orsini e i Borgia.
Sotto il pontificato di papa Clemente VII il feudo passò ai Farnese che lo tennero fino a quando l'ultima discendente non sposò il conte Sforza Marescotti, avo degli attuali proprietari del castello.
Vignanello è oggi famosa soprattutto per l'abbondante produzione di ottimo vino, da cui la "Festa del Vino" che si celebra ogni anno in AGO.

Palazzo Ruspoli
Questo imponente castello fu costruito nel secolo IX, a pianta quadrata e con fossato, ma venne più volte rimaneggiato nei secoli successivi: nel corso del XVI secolo fu praticamente ridisegnato dal Vignola. Sul retro del castello si aprono i meravigliosi giardini di Ottavia Orsini che fanno dell'intero complesso architettonico uno dei più bei monumenti del Lazio.


Contatore sito